7,5 milioni di tweet in 7 settimane: sono i numeri dell’analisi Almawave, Gruppo AlmavivA, sul Papa e i temi del Pontificato. Ogni messaggio di Francesco anima il dibattito social.
Per Twitter è il Papa della Misericordia e del Rinnovamento
Roma, 13 marzo 2015 – Oltre sette milioni di tweet raccolti in sette settimane sui principali temi del Pontificato e sulla figura di Papa Francesco, a due anni dalla sua elezione. Almawave, società di innovazione tecnologica del Gruppo AlmavivA, ha realizzato l’analisi #idueannidifrancesco per comprendere quanto e quali messaggi del Papa abbiano messo radici sul terreno social.
Un monitoraggio costante, 24 ore su 24, di tutte le conversazioni sull’argomento, dal 20 gennaio all’8 marzo 2015, organizzate in 4 categorie e in oltre mille concetti-chiaveQuattro le lingue considerate con sofisticati algoritmi statistici. Il totale dei tweet raccolti è di 7.530.574, la maggioranza in inglese (5.455.279), segue lo spagnolo (1.364.594), il portoghese (564.021) e l’italiano (146.680).
La figura del Papa
Per il popolo social, Francesco è il Papa della Misericordia (20.1%) e del Rinnovamento (18,8%): questi i termini più associati alla figura del Pontefice in tutte le lingue analizzate. E’ il Papa della Gioia per il 14,6% delle conversazioni, dell’Incontro (13.9%) e della Speranza (13%). Francesco viene dunque percepito come un Papa che unisce umanità e spiritualità, che abbraccia i fedeli, integra gli emarginati e accoglie le diversità.
Un Papa riformatore che invoca una Chiesa nuova, non solo nella riorganizzazione della Curia Romana, ma anche nel ritrovare i profondi valori del Cattolicesimo per sconfiggere la globalizzazione dell’indifferenza e la cultura dello scarto.
Messaggi che lasciano il segno
Risulta molto evidente dall’analisi che ad ogni intervento, Papa Francesco lascia un segno profondo anche su Twitter, stimolando discussione e commenti in ogni parte del mondo. L’andamento del fenomeno, infatti, mostra come in corrispondenza dell’Angelus domenicale vi siano i picchi delle conversazioni. Il picco massimo del periodo considerato, con 306.693 tweet, è stato registrato tra il 7 e il 9 febbraio, in occasione del video messaggio del Papa per l’Expo, verso l’economia dell’iniquità; dell’Angelus domenicale e del discorso al Pontificio Consiglio della Cultura sul ruolo della donna.
Il senso dell’analisi
“Almawave, società d’innovazione tecnologica del Gruppo AlmavivA, utilizza le sue piattaforme di analisi Big Data anche per capire il presente, rilevarne i fenomeni e osservarne le dinamiche – dice Valeria Sandei, amministratore delegato di Almawave – L’obiettivo dell’Analisi #idueannidiFrancesco era valutare quanto il messaggio dialogante del Papa, innovativo per stile, uso delle parole e mezzi di comunicazione, trovasse accoglienza e riscontro nel mondo web. Inoltre, a due anni dalla sua elezione, si voleva capire quanto e quali messaggi del Papa avessero messo radici – “vivessero” – su un social network particolarmente sensibile all’attualità. La nostra ricerca evidenzia che il Pontefice lascia anche su Twitter un segno molto profondo e che i suoi interventi creano picchi di conversazione, stimolando un dibattito spontaneo e ricco, ispirato dalle sue parole”.
“Significativo  – conclude Sandei – è verificare come, negli scambi in 140 caratteri, si riflette la terminologia concettuale di Francesco (periferie esistenziali, globalizzazione indifferenza, cultura dello scarto), con cui interpreta e connota i temi di fondo del suo Pontificato”.
I temi del Pontificato
Quattro i temi principali del Pontificato: Rinnovamento (61,7%), Famiglia (16,7%), Mondo Casa Comune (12,4%) e Povertà (9,2%).
Emerge in modo preponderante il concetto di Rinnovamento della Chiesa e della sua visione della società. Il tema coinvolge la maggioranza assoluta dei tweet raccolti: è l’argomento di cui si parla di più in tutte le lingue, soprattutto in portoghese. Si declina soprattutto sui seguenti temi: la riscoperta degli autentici valori cattolici attraverso la preghiera (39,5% delle conversazioni); la riforma della Curia (24,4%); il ruolo della Chiesa Missionaria, definita «in uscita» e quindi rivolta e aperta alle persone bisognose (16,9%); il nuovo atteggiamento «paterno» verso categorie sociali a rischio discriminazione, come i gay (10%).
Il tema Famiglia viene dibattuto principalmente in italiano, citata soprattutto in merito ai valori della Famiglia Naturale (71%), considerato un ambiente privilegiato, prima scuola di comunicazionecondivisione e perdono. Segue poi il tema della Procreazione (14,2%) che deve essere responsabile; l’apertura del Papa verso le Unioni di fatto (9,7%), forme imperfette di famiglia. La crisi della famiglia (4,9%).
Il tema Mondo casa comune su Twitter viene citato soprattutto in merito alla condanna del Papa verso ogni tipo di conflitto e violenza (41,2%). Molte conversazioni sono incentrate sulle violenze contro le donne, specie le mutilazioni, e quelle che accadono nelle mura domestiche. La cura si ripone nel dialogo (31,8%)antidoto alla violenza. Il 16,8% delle conversazioni si incentra sul rispetto e la cura del Creato (al centro della annunciata enciclica del Papa), contro ogni tipo di depauperamento e spreco dell’ambiente, risorsa terrestre. Al quarto posto con il 10,2% la libertà religiosa.
L’argomento Povertà è molto legato al concetto di Periferie esistenziali (67,7%). Il tema del denaro è molto ricorrente (19,2%): su Twitter le frasi del Papa che raccomandano la società odierna a non divenire schiava del denaro, inteso come demonio e primo male, si rincorrono numerose. Alcune conversazioni sul denaro, criticano lo Stato del Vaticano, ritenuto tra quelli più ricchi del mondo. Si ritrova il monito del Papa di rifuggire la cultura dello scarto (6,3%) e della globalizzazione dell’indifferenza (5,4%).